Ideale ZANOTTA Poltrona Anatomica SACCO

Ideale ZANOTTA Poltrona Anatomica SACCO
Poltrona Sacco Zanotta - Ideale ZANOTTA Poltrona Anatomica SACCO - Aladefe 2011

Ideale Poltrona Sacco Zanotta - Stai cercando il riferimento a casa? C'è una percentuale di poltrona sacco che dà zanotta. Qui, potresti vederlo come tuo riferimento. ? miglia molto interessante avere la bella percentuale che potrebbe incoraggiarti. ? necessario testare tutte le immagini in ogni galleria. ? quello di trovare il più efficace. Le istantanee in questo sito sono ad alta risoluzione in modo che abbiano una prima velocità soddisfacente. Conservare un po 'di tempo per tentare% in ogni invio non sposato. Usando in questo modo, sarai in grado di ottenere quello corretto.

Aurelio, avendo già cavalcato progetti altrettanto anticonvenzionali, ha colto la palla ed è diventato proprio grazie alla poltrona sacco che il periodo storico di seduta è diventato coniato, non essendo più in realtà una sedia o una poltrona.

Arrivato negli stati uniti è stato indicato come bean bag, dopo il quale ogni prodotto contenente imbottiture comparabili ha preso il suo appello dalla "poltrona di fagioli": la sede delle nuove generazioni, degli schulz peanuts, dei fan della musica pop.

Gatti, paolini e teodoro hanno destrutturato l'idea della poltrona, prendendo coscienza che una sedia non vuole sempre più quattro gambe, un sedile e uno schienale, facendo crescere qualcosa di molto più concettuale. Questo metodo di decostruzione appariva moderno, interconnesso con la durata in cui accadeva: la poltrona sacco fu creata nel 1968 e mostra tutti i suoi valori e la preferenza per il commercio.

La poltrona sacco è una sedia nata da un concept del 1968 con l'aiuto di 3 studenti universitari italiani, torinesi: gatti, paolini e teodoro per zanotta. Il sacco è composto da un involucro contenente sfere in polistirolo migliorate, personalizzabili e da avere in numerose colorazioni e finiture, dalla pelle al materiale.

Nel 1972 è passata all'esposizione al moma di new york e successivamente in numerosi musei globali che l'hanno ricoperta nella loro collezione eterna di arte moderna o svolta. Analogamente al moma, al musée des arts décoratifs di parigi, al victoria & albert museum di londra, al design museum sulla triennale di milano.

La poltrona sacco divenne ben presto un'icona del layout radicale, che si staccò dal movimento moderno, esaltando idee diametralmente antagoniste: rifiutando l'essenzialità e il minimalismo e facendo un investimento nella creatività dei personaggi e nella libera espressione.

Potrebbe Piacerti Anche...

Digita Nel Campo Sottostante E Premi Invio / Ritorna per Cercare