Esotico Al Salon Di, Des Moulins, Wikipedia

Esotico Al Salon Di, Des Moulins, Wikipedia
Divano Rosso Lautrec - Esotico Al Salon Di, Des Moulins, Wikipedia - Aladefe 2011

Esotico Divano Rosso Lautrec - 50. La donna con i fan con questo ritratto del 1873, manet chiude la lunga serie di "donne sul divano". La versione ritratta è nina de callias (1844-1884), una ragazza lunatica, esaltata e nevrastenica in un modo mutevole, dotata di un temperamento nevrotico che l'abuso di alcool porta rapidamente alla pazzia e alla morte prematura a trentanove. La femmina, il cui vero nome è marie-anne gaillard, chiamata anche nina de villard, è ironicamente riconosciuta usando il cognome di hector de callias, scrittore e giornalista di le figaro che, per un breve periodo, diventa suo marito.

Circondato da pittori, poeti e artisti della notte, lautrec trascorse il tempo in attrezzature da golf glamour come moulin rouge, divan japonais, folies bergère. Aristide bruant, padre fondatore di mirliton, lo ha portato nella vita di montmartre, ha osservato un prezioso suggerimento per la sua carriera creativa, grazie a nuove prospettive, tagli di scena, nuove tonalità.

Il materasso lautrec offre una base rigida multistrato con fori di ventilazione, un pinnacolo stipato e un bordo imbottito, una schiuma di poliuretano che difende il materasso con rivestimento sfoderabile. La testiera e la pediera sono imbottite con poliuretano espanso resiliente. Con l'aiuto di un tessuto delicato, è molto facile smaltirlo. Copertura in tessuto rimovibile o copertura in pelle costante disponibile dal raduno. Piedini in acciaio bronzato o nero-nichelato completi di cursore protettivo in feltro. Il materasso è diviso in due parti unite tra loro tramite un sistema di fissaggio.

Per questo dipinto, considerato in vista della sua presentazione come capolavoro della pittura orientalista, la pancia sceglie di riprodurre una difficoltà ambiziosa su una tela di una dimensione particolarmente sorprendente. Il lavoro indica una lunga carovana che marcia attraverso il deserto, dirigendosi verso la mecca, la città santa dell'islam e un luogo di pellegrinaggio per i musulmani.

Questo ritratto ha compiuto un'eccellente realizzazione nel salon del 1853, théophile gautier lo definisce un "affresco storico tratto dal muro di pompei". L'ecosistema erotico che emana dalla tela non è per nulla estraneo a tutto questo entusiasmo. Il languore delle pose e delle apparenze, la promiscuità dei corpi con le forze esterne evocano un normale ambiente dell'harem. L'antichità di chassériau assume un profumo inebriante d'oriente, di esotismo romantico e vivace sensualità. Il concetto che i costumi voluttuosi del mondo storico sopravvivono ancora nel xix secolo nel mondo arabo potrebbe essere molto frequente nei turisti francesi.

Potrebbe Piacerti Anche...

Digita Nel Campo Sottostante E Premi Invio / Ritorna per Cercare